Coppie in Crisi

Matrimonio in Crisi

Terapia di Coppia

Separazione Consensuale

Abbandono Tetto Coniugale

Divorzio Consensuale

Separazioni e Divorzio

Coniugali Infedelta Tradimenti

Salvare il tuo Matrimonio

 

Separazione Consensuale


A volte l’amore finisce e quella che una volta era una coppia felice deve affrontare il trauma di una separazione. Anche se l’esperienza di ognuno è ricca di storie di amici e conoscenti protagonisti di una separazioni coniugali da incubo, vi sono anche numerosi casi in cui la ragione prevale e quello che è già un evento altamente traumatico non viene inoltre trasformato in una battaglia legale.

 


In Italia esistono due tipi di separazione: il primo è la separazione consensuale, che nasce da un accordo reciproco tra marito e moglie, che viene poi approvato dal giudice, mentre il secondo è la separazione giudiziale, necessaria quando i coniugi sono in disaccordo e si rende necessario l’intervento del giudice per dirimere l’impasse, determinando quale dei coniugi è responsabile per il fallimento del matrimonio e i suoi conseguenti obblighi.

  • Una separazioni consensuale è quella in cui esiste un accordo fra i coniugi su come gestire la situazione.

  • In una separazione consensuale, quindi, essi vanno assieme spontaneamente dalle autorità giudiziaria e presentano assieme una domanda congiunta di separazione.


Quando i rapporti tra i coniugi sono buoni abbastanza da garantire - pur nel dolore della fine del rapporto - un minimo di colloquio, decidere assieme cosa fare e scegliere una separazione consensuale è senza dubbio alcuno la strada più veloce, economica e psicologicamente meno dannosa per chiudere un matrimonio che non va.

Centrale per una separazione consensuale quindi, rimane la capacità di confrontarsi con l’altro coniuge, rimanendo calmi e focalizzati sull’obiettivo, che è il trovare un accordo su come regolare tutte le materie che i coniugi hanno in comune. Queste includono, ad esempio, l’affidamento di eventuali figli, il destino della casa di famiglia, l’eventuale somma di mantenimento.

Le emozioni personali, il risentimento verso l’altro devono lasciar spazio, almeno temporaneamente, alla logica. Un accordo consente di chiudere una fase negativa e trovare poi il tempo e il modo di curare le ferite che la fine di un matrimonio inevitabilmente crea.
 

Dalla Separazione Coniugale alla Separazione Emotiva

Se dopo aver provato il provabile la coppia scoppia, una separazioni coniugale è forse la soluzione migliore, dato che c’è la speranza che tanto i coniugi che i loro figli possano ritrovare la tranquillità e con essa una migliore qualità di vita. Inoltre una volta ottenuta la separazione coniugale, è lecito per entrambi sperare di trovare prima o poi un nuovo compagno che sia in grado di amarci come noi desideriamo e meritiamo.

Gli specialisti sono decisi nel sottolineare che chi decide di affrontare una separazioni coniugale lo fa perché vuole uscire da una condizione di infelicità, nutrendo in compenso fiducia di poter rovesciare questa situazione e tornare ad essere felici.

  • D’altronde sottoscrivere i documenti di una separazione coniugale non vuole certo dire essersi liberati dell’infelicità.


Prima che la separazioni legale divenga anche una separazione a livello emotivo, deve consumarsi un processo di interruzione dei legami psicologi fra i partners, che dura anche a lungo e talvolta finisce con il fallimento. Di solito chi prende l’iniziativa della separazione coniugale è anche il primo a conseguire la separazione emotiva, mentre l’altro coniuge vive il tutto come un dramma personale, una bocciatura o un’offesa.

Il periodo della separazione emotiva è articolato in fasi, partendo da una fase di negazione, con il diniego della realtà e l’attaccarsi alla relazione ormai persa; poi arriva la fase della resistenza, in cui il rancore prende il sopravvento e vi sono liti a non finire. Successivamente si passa alla fase della depressione, caratterizzata dal dolore e dallo scoramento per la fine della storia, concludendo il ciclo con la fase dell’accettazione. Finalmente la separazioni emotiva è un fatto assodato e si è pronti a percorrere nuovamente le vie che portano alla felicità.

>>> Abbandono Tetto Coniugale
 

   
Home  Contatti  Privacy  Disclaimer  Sitemap